Apre a Gaeta lo Sportello per le Adozioni Internazionali, il primo nella Provincia di Latina

posted in: News da Gaeta | 0

Apre a Gaeta lo Sportello per le Adozioni Internazionali, il primo nella Provincia di LatinaCentro Servizi Via Firenze, 2

 

Gaeta 8 febbraio 2017. Apre a Gaeta lo Sportello per le Adozioni Internazionali presso il Centro Servizi in Via Firenze 2, in collaborazione con l’Associazione di Volontariato Ernesto. Fornisce un servizio di accoglienza, orientamento e informazione sull’intero percorso dell’adozione internazionale. Offre assistenza legale e psicologica dal momento iniziale della procedura fino all’arrivo del bambino in famiglia ed anche nel periodo successivo all’adozione.

Prende così il via sul territorio un servizio importante, risultato della politica sociale, svolta dall’attuale Amministrazione sempre attenta e pronta a cogliere le istanze dei cittadini, ad impegnarsi per fornire le risposte e le soluzioni più idonee. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina, nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale alla presenza del Sindaco Cosmo Mitrano, dell’Assessore alle Politiche Sociali Francesca Lucreziano, della Vice Presidente dell’Ass. di Volontariato Ernesto Olivetta Dall’Olmo e della Volontaria Alessia Di Biase .

“Complimenti – ha esordito il Primo Cittadino – a tutti coloro che si sono adoperati per l’apertura di questo nuovo Sportello che va ad arricchire i servizi svolti dal nostro Centro comunale in Via Firenze. Lo Sportello per le Adozioni Internazionali si aggiunge, infatti, al Centro di consulenze pediatriche specialistiche Bambino Gesù, alla sede LILT Sud Pontino, all’Informagiovani, alla Pro Loco, all’Ufficio distaccato dell’Agenzia regionale del turismo, già operativi nel Centro servizi. Un grazie di cuore in primis ad Alessia Di Biase, la Volontaria dell’Associazione che gestirà lo Sportello, per la tenacia e la determinazione con cui ha superato tutti gli ostacoli burocratici per giungere all’obiettivo prefissato, grazie anche alla stretta collaborazione del nostro Assessore Lucreziano e degli uffici comunali preposti. Un servizio importante che può davvero aiutare tante coppie a coronare il sogno di diventare genitori. Il Comune, sulla base del principio di sussidiarietà, è sempre pronto ad operare insieme alle associazioni di volontariato, preziosa risorsa del territorio, nell’affrontare problemi e situazioni che richiedono rilevanti sinergie per la loro soluzione. Il servizio è dunque operativo e non resta che fare un grosso in bocca al lupo ai volontari dell’Associazione Ernesto!”.

L’Assessore Lucreziano ha spiegato come lo Sportello sia nato, non solo a seguito di una spiccata sensibilità manifestata dalla comunità locale rispetto alla tematica delle adozioni, ma anche dopo un intenso percorso di formazione e sperimentazione sul campo svolto dai volontari che gestiranno il servizio. “Alessia di Biase dopo aver fatto tesoro di queste esperienze formative ha fortemente voluto concretizzare il progetto a Gaeta. La nostra città da oggi offre, quindi, alle famiglie del suo territorio, ma in realtà di tutta la provincia di Latina, l’assistenza necessaria per seguire il difficoltoso iter di un’adozione internazionale. E’ infatti il primo Sportello di Adozione Internazionale che viene aperto nel territorio provinciale. Un’iniziativa quindi di grande rilevanza sociale alla quale la nostra Amministrazione ha dato il suo sostegno dal primo momento, nella consapevolezza del vuoto esistente nella nostra provincia in tale ambito”.

Fondamentale, dunque, per la nascita di questo nuovo servizio sociale, la sinergia tra il Comune di Gaeta e l’Associazione di Volontariato Ernesto, “Ente autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Commissione per le adozioni internazionali – come ha sottolineato la Vice Presidente dell’Associazione Olivetta dell’Olmo – La nostra Associazione è nata nel novembre 2003 a Imola, grazie all’iniziativa di una coppia di genitori che, realizzato il proprio progetto di adozione, ha inteso proseguire l’impegno nei confronti dei bambini abbandonati istituzionalizzati. Il nome dell’Associazione è in onore del loro sogno realizzato, quello del loro splendido bambino adottato nel 2002. Altre coppie adottive hanno successivamente contribuito con il loro impegno alla crescita dell’Associazione. L’intento è quello di operare per la realizzazione dell’adozione internazionale con esclusivo riferimento a minori in reale situazione di abbandono, per i quali il bene insostituibile della famiglia non poteva in alcun modo essere recuperato nell’ambito della loro comunità di origine in Ungheria. Nel corso di questi anni l’Associazione Ernesto ha aperto numerose sedi in tutta Italia. Dal 2007 opera come mediatrice nell’adozione internazionale in Ungheria, ma ha importanti collaborazioni con associazioni accreditate per le adozioni in Brasile e Bulgaria”.

La volontaria Di Biase ha invece illustrato nello specifico i servizi che lo Sportello è in grado di fornire: “Informazione, preparazione e assistenza alle coppie nella procedura di adozione e assistenza nel post adozione con professionisti (assistente sociale, psicologo,m pedagogista, medico e avvocato); assistenza alle famiglie all’estero, con professionisti (interprete, accompagnatore, psicologo avvocato); attività e progetti di cooperazione e sussidiarietà in Ungheria. Un aiuto a 360° dunque che inizia con l’assistenza alle procedure per ottenere l’idoneità all’adozione da parte del Tribunale dei Minori, e continua anche ad adozione avvenuta nella forma del sostegno alla genitorialità, all’inserimento familiare, scolastico e sociale del bambino. “. 

Specificando poi che “Si accede allo Sportello previo appuntamento, da prendere via mail: alessiamariadibiase@libero.it; oppure contattando i seguenti numeri 328.5782200 – 0771.465054”.

Un dono particolarmente gradito è stato fatto dall’artista Lyna Lombardi al neonato Sportello per le Adozioni Internazionali: una sua opera pittorica intitolata “La Girandola” renderà più accogliente la sede in Via Firenze 2.